Firefox 15 migliora la Gestione della Memoria

29 ago 2012

Tutti gli utenti Ubuntu o che posseggono un dispositivo Android possono ora aggiornare Firefox alla versione 15 direttamente dal gestore degli aggiornamenti (senza installare alcuna PPA) o tramite Google Play.

Oltre alle solite ottimizzazioni e ai miglioramenti di routine che seguono ogni nuovo rilascio, questa versione porta con se importanti novità! Vediamole in seguito..

Migliorata la gestione della memoria

Mozilla dedica un intero articolo per spiegare come è stata migliorata la gestione della memoria in Firefox 15. Questa volta – riferiscono nell’articolo – non ci siamo limitati a fare qualche piccolo ritocco al codice di Firefox ma siamo andati fino alla causa principale dell’eccessivo consumo di memoria del browser e nella gestione degli Add-ons.

Infatti Mozilla si dice pronta per cominciare a collaborare direttamente con gli sviluppatori dei componenti aggiuntive che, per chi non lo sapesse, causano molti dei problemi di memoria che affliggono Firefox.

E’ ancora presto per dire se questo sortirà i risultati sperati ma di fatto un netto miglioramento è possibile osservarlo sin dai primi minuti di utilizzo di Firefox 15.

Integrato il supporto a SPDY v3 (speedy)

SPDY è il nuovo protocollo a livello applicativo, sviluppato da Google, per velocizzare il caricamento delle pagine web. In Firefox 15 (sia la versione desktop che mobile) è stata integrata la terza versione del protocollo che però non è abilitata di default. Chi vuole può provare ad attivarla tramite la pagina about:config di Firerfox.

Una volta in questa pagina basta ricercare la stringa “SPDY” per trovare la chiave dalla è possibile abilitare la versione 3 del protocollo (con un semplice doppio click sulla riga in questione).

Il browser per Android si aggiorna

Insieme alla versione deskop per Linux e Ubuntu viene rilasciato anche l’aggiornamento per Android che è subito presente in Google Play. Firefox 15 mobile include ora una veste grafica aggiornata per i tablet che migliora anche in quanto alle prestazioni di avvio dell’applicazione.

Molti progressi sono stati fatti anche sotto il punto di vista della user experience grazie ad una migliore gestione dei tab con lo swipe to close e la nuova funzione di ricerca integrata all’interno pagina. Inoltre ora è possibile importare i segnalibri a partire dal browser di default del proprio smartphone.

Che dire quindi? La versione precedente di Firefox per Android era già un ottimo prodotto ma con questo aggiornamento Mozilla ha rilasciato un browser che può davvero competere con Google Chrome mobile, Dolphin e Opera.

Clicca su questo link per scaricare Firefox 15 su Android!